Prima il tonfo e poi il trionfo!

In 7 giorni la Juniores di Gianluca Mero (accompagnata in panchina da Davide Porta a causa della maxi squalifica inflitta al mister biancoazzurro dopo la gara di Romentino) cade a Ovada nel modo peggiore e sirialza con forza ad Arona grazie ad una grande prova collettiva, ma andiamo con ordine.

Sabato scorso, nella complessa gara di Ovada una irriconoscibile Juniores è stata battuta dai padroni di casa della Ovadese Silvanese per 1 a 0 nonostante la superiorità numerica per oltre due terzi della gara. Il gol dei padroni dicasa è stato siglato da Perassolo su calcio di rigore.

Ad Arona, al contrario, una gara scoppiettante è valsa ai biancoazzurri i tre punti. Sabato 6 ottobre, dopo un viaggio a dir poco tortuoso a causa di una foratura ad una gomma del pulmino (senza conseguenze per fortuna), la partita è iniziata con lieve ritardo. Subito i grangini passano in vantaggio con Anselmo ma la reazione dei lacuali padroni di casa non si fa attendere: prima pareggiano su calcio di rigore e poi passano in vantaggio in apertura di ripresa. La reazione dei ragazzi di Mero, che dopo la brutta prestazione della settimana scorsa non vogliono uscire dal campo a capo chino, è veemente: eurogol in rovesciata di Osenga e, nel finale, gol partita grazie ad un preciso colpo di testa di Porta su calcio d’angolo.

Nel prossimo turno derby (ancora una volta in trasferta) contro il Borgovercelli, sabato 13 ottobre, alle ore 15.00.