Settimo Calcio – LG Trino 1-0

SETTIMO CALCIO: Fornaro, Renegaldo, Nicolini, Carvelli (68′ Campanaro), Infantino, Chiumente, Salvadego (61′ Pinzone), Rubino, Borrello, Sansone, Gottardo (61′ Padoan). A disp.: Dinaro, Maina, Benna, Baracco. All.: Viola.

LG TRINO: Rainero, Nicolasi, Blaze, Cafasso, Capelli, Lopes, Meo Defilippi, Kambo (61′ Ajaraam), Boscaro, Bottino (51′ Mullici), Bellinghieri (46′ Anedda). A disp.: Bonassi, Doraci, Agnesina, Ciraulo. All.: Beccari.

Arbitro: Orazietti di Nichelino.

Rete: 21′ Sansone (S) rig.

Espulsi: 33′ Boscaro (T) per proteste, 89′ Lopes (T) per condotta di gioco non regolamentare.

Ammoniti: Cafasso (T), Carvelli (S), Capelli (T), Renegaldo (S), Nicolini (S), Campanaro (S).

Rec.: pt 1′; st 2′

Una sconfitta tanto indolore quanto immeritata per il LG Trino che chiude mestamente la sua avventura in Coppa Italia (già eliminato dopo la sconfitta interna di agosto contro il Pavarolo 2004). Immeritata perchè, nonstante l’inferiorità numerica ha tenuto il pallino del gioco per tutta la gara costringendo i padroni di casa a difendersi e giocare di rimessa.

Il calcio di rigore trasformato da Sansone
Il calcio di rigore trasformato da Sansone

Parte fortissimo la compagine in maglia blu e sfiora il vantaggio con una bella conclusione volante di Bellinghieri che Fornaro devia con difficoltà in angolo. Pochi minuti dopo è Boscaro da buona posizione a calciare, Fornaro è battuto ma la palla si stampa sulla traversa. Ancora un urlo strozzato in gola poco prima del 20′ quando Boscaro mette la palla in rete ma la stessa viene annullata per posizione di off-side. Il Settimo prende coraggio e da una palla inattiva scodellata in area, nasce l’azione del calcio di rigore: Cafasso trattiene Rubino e per l’arbitro ci sono gli estremi per il penalty. Dal dischetto si presenta Sansone che spiazza Rainero e porta in vantaggio i viola. A seguito di una protesta per un fallo subìto e non fischiato, il direttore di gara manda Boscaro a fare anticipatamente la doccia. Il gol e l’inferiorità numerica bloccano le gambe grangine e il Settimo chiude in avanti il tempo. Nella ripresa il LG Trino rinnova le forze e, grazie agli spazi concessi dagli avversari, Blaze e Anedda si propongono pericolosamente in avanti. Rainero si oppone da campione ad un tiro di Sansone e Ajaraam, per colpa di un rimbalzo sporco, fallisce un tap-in vincente a porta sguarnita. Il finale nonostante il secondo rosso (fallo da dietro) a Lopes è ancora di marca biancoazzurra. Finisce 1-0.

Peccato, ma la testa vola già al Lamarmora di Biella.