13° TORNEO CITTA’ DI VIAREGGIO: VITTORIA AZZURRA NEL CAOS DELLA VERSILIA

Viareggio – La comitiva azzurra (Allievi ed Esordienti), torna dall’esperienza viareggina con un titolo e con un carico di polemiche francamente evitabili. Non tutte le ciambelle riescono con il buco e fu così che, un torneo organizzato in maniera dozzinale, è riuscito a cambiare volto in poco più di quattro anni. Quando le formazioni 2004 e 2005 della ASD Soccer Spartera vi presero parte trionfano alla Stadio Dei Pini tutto funzionò a meraviglia. Questa volta, stagione 2019, qualcosa è andato storto e ci si è dovuti adattare. Nonostante tutto il Trino ha fatto un’ottima figura e non solo per il primo posto conquistato dai ragazzi del 2003. Partiamo proprio dagli altri, dagli Esordienti 2006 di mister Asosti. Arrivati in Versilia con otto elementi, sono stati integrati da due “prestiti” forniti dall’organizzazione. Nella prima giornata la sfida con il Club Milano si è rivelata impari. Troppo forte il team meneghino, che si è imposto per sette a zero. Gli azzurri hanno provato a rifarsi con il Leinì e con l’Ambrosiana Verona, ma al momento di scendere in campo dal secondo giorno in poi, si sono ritrovati in otto, senza i prestiti assicurati dagli organizzatori del torneo. La delusione è stata enorme, anche perché Viareggio non è proprio dietro l’angolo. E qui occorre sottolineare lo spirito del gruppo. Staff, atleti ed accompagnatori non si sono tirati indietro. Hanno onorato l’impegno fino alla fine seppur in difficoltà per inferiorità numerica. Le sconfitte non devono in alcun modo intaccare il morale di una squadra che ha lottato onorando la maglia e che è riuscita, nella finale per il 7-8 posto, ad andare in vantaggio per due a zero (gol di Drago e Doati). Il 2-5 conclusivo conta soltanto per l’aritmetica. I valori emersi sono tanti, per un gruppo che per tutta la stagione ha dovuto barcamenarsi tra problematiche organizzative di vario tipo e che merita il massimo del rispetto.

Diverso il discorso relativo agli Allievi. La squadra di Fabrizio Lasagna partecipava nella categoria 2002-03 e da programma avrebbe dovuto confrontarsi con altre tre formazioni. Alla fine ci si è trovati in un triangolare con la Stella Vesuviana ed il Don Bosco Marzola. Nel match del debutto è arrivato un pareggio con il team campano. Vantaggio azzurro con Lasagna, pareggio su rigore e palo colpito da Buscaglia nel finale. La vittoria con il Marzola per una rete a zero (Lasagna) ha catapultato il Trino in finale. Questo era il programma, ma la realtà dell’ultimo giorno è stata molto diversa. Arrivati al campo l’organizzazione ha cambiato le carte in tavola. Ancora un triangolare (un tempo da 25 minuti) contro gli avversari delle due giornate precedenti. Troplini e compagni hanno rifilato 5 reti al Don Bosco (doppiette di Lasagna e Chiaria e rete di Bellezza) e, dopo il successo della Stella Vesuviana sul Marzola, si sono giocati il torneo contro i ragazzi napoletani. La gara è terminata in parità (1-1) e per il Trino è andato a bersaglio Bellezza. La differenza reti ha premiato i giocatori piemontesi, anche perché la Stella Vesuviana non ha voluto calciare i rigori. Insomma, un gran caos, dove la responsabilità non è difficile da attribuire. La classifica, così come la Coppa, sarà inviata a mezzo-posta… Nel frattempo, la notizia concreta più importante purtroppo è negativa per l’LG Trino. Nella prima partita del torneo si è fatto male Adriano Norocea. Trauma discorsivo alla caviglia e sette giorni di stop per il bomber che salterà la decisiva trasferta di campionato in casa della Virtus Vercelli. E’ proprio vero: non tutte le ciambelle riescono con il buco…

LG Trino-Stella Vesuviana NA-1-1 (Lasagna)

LG Trino-Don Bosco Marzola-1-0 (Lasagna)

LG Trino-Stella Vesuviana NA-1-1 (Bellezza)

LG Trino-Don Bosco Marzola-5-0 (2 Lasagna, 2 Chiaria, Bellezza)

LG Trino Allievi 2003: Greca, Hoxhaj, Buscaglia, Barone, Di Luca, Imarisio, Anselmo, Bellezza, Bianco, Troplini (Cap.), Arionello, Norocea, Lasagna, Chiaria. All: Lasagna.

LG Trino Esordienti 2006: Paveri, Doati, Geretto, Balocco, Ait, Drago, Rametta, Gennaro. All: Asosti.