LA PEGGIOR PRESTAZIONE DELLA STAGIONE

14^ GIORNATA CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI 2004

Acc.Verbania-USD LG Trino-7-1 (Daniciuc)

Acc.Verbania: De Marco, Mennillo, Maspero, Vianoli, Tonati, Merlo, Diana, Vadalà, Martelli, Baroli, Rroshi. A disp: Borgotti, Ventura, Ferrari, Cini, Molone, Imbriaco, Gioria, Leone. All: Masoero.

USD LG Trino: Pala, Balocco, Farè, Costa, De Silvestri, Binotto, Miceli, Masuero (Cap.), Oudadess, Daniciuc, Chiaria. A disp: Pitarresi, Palazzo, Reale, Fall, Rissone, Zanoni. All: Spartera.

Verbania (NO) – I Giovanissimi Regionali restano di fatto la compagine azzurra più complicata da definire. Un cammino fatto di alti e bassi e quelle mezze misure che rimangono un fattore sconosciuto. I ragazzi del 2004, capaci di battere sette giorni fa l’Arquatese Valli Borbera e di rimontare due reti in trasferta al Casale in nove contro undici, sono perfettamente in grado di confezionare brutte figure come quella che ha chiuso l’anno solare 2018. Un sette a uno che non ha bisogno di tante spiegazioni. Azzurri mai in partita, nonostante trovino il vantaggio dopo due minuti con Daniciuc su assist di Chiaria. Il pareggio del Verbania in netto fuorigioco, ha fatto saltare i nervi al Trino. Da quel momento in poi l’Accademia ha letteralmente passeggiato. L’LG Trino non ha reagito con ordine ed ha concesso troppo nella fase difensiva. Sette gol sono tanti, ma mai come oggi devono servire da monito per la ripresa del campionato (in casa con la Novese). Nel finale di partita cartellino rosso pesante per Chiaria. Un rosso diretto che, sommato alla già presente diffida, potrebbe togliere all’attaccante azzurro dalle due alle tre partite di campionato. Già in settimana (amichevole perduta per 1-2 con il Borgovercelli) la squadra non aveva incantato, mostrando anche una leggera stanchezza fisica. Nel primo tempo, infortunio per Balocco, sostituito da Reale.