SCIUPONI E SFORTUNATI

6^ GIORNATA CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI 2004

USD LG Trino-Orizzonti Utd-3-3 (2’ Bovlo, 17’ e 39’ Daniciuc, 43’ e 58’ Darelli, 66’ Chiaria)

USD LG Trino: Pala, Farè, Bottazzi, Costa, Bottazzi, Buso, Binotto, Masuero (Cap.), Chiaria, Oudadess, Daniciuc. A disp: Pitarresi, Rissone (dal 28’s.t.), De Silvestri (dal 31’p.t.), Reale (dal 19’s.t.), Fall (dal 13’s.t.), Palazzo (dal 33’s.t.), Raffaldo (dal 33’p.t.). All: Spartera.

Orizzonti Utd: Remus,Praolini, Leonardi, Atzeni (Cap.), Sandu, Bovlo, Tallia, Lesquier, De Gaetano, Darelli, Rubele. A disp: Gossago, Danielli, Linca, Givone, Zavaga, Curti. All: Cena.

Primo tempo: USD LG Trino-Orizzonti Utd-1-1

Corner: USD LG Trino-Orizzonti Utd-10-1

Ammonizioni: USD LG Trino-Orizzonti Utd-0-0

Espulsioni: USD LG Trino-Orizzonti Utd-0-0

Trino (VC) – Primo pareggio stagionale per i Giovanissimi di mister Spartera. La formazione azzurra non è andata oltre il 3-3 casalingo con gli Orizzonti United in una giornata dove si sono commessi diversi errori, ma non si è stati nemmeno fortunati. Quattro cambi obbligati per infortuni hanno costretto la panchina di casa ad una serie di stravolgimenti tattici che non sempre sono stati assimilati in fretta dai ragazzi in campo. Prima dell’inizio è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa della suocera di mister Tiziano e il Trino ha giocato con il lutto al braccio. Si parte con un 4-4-2 dove Oudadess a centrocampo ha compiti di regista davanti alla difesa. Due minuti e gli ospiti sbloccano il match. Punizione dalla tre quarti e la trappola del fuorigioco non scatta. Si infila Bovlo che ha tutto il tempo di controllare il pallone e battere Pala. Il Trino reagisce immediatamente. Al terzo traversone di Chiaria e colpo di testa di Daniciuc alto sulla traversa. Al quarto Daniciuc si trova a tu per tu con il portiere, ma cincischia e si fa recuperare da un difensore avversario. Al sesto è ancora Daniciuc a fallire una clamorosa occasione da gol sparando su Remus in uscita. Diagonale ancora di Daniciuc al 13’ fuori di poco e pareggio del Trino al 17’. Corner di Masuero e inzuccata vincente di Daniciuc all’altezza del secondo palo. E’ il momento migliore dei padroni di casa. Al 21’ Oudadess ci prova dal limite, ma Remus para in due tempi. Al 23’ il centrocampista azzurro ci riprova e il numero uno degli Orizzonti compie un mezzo miracolo deviando in corner. Alla mezz’ora Pala esce a valanga ed anticipa il centravanti ospite. Farè si fa male e De Silvestri prende il suo posto (31’). Azione in velocità con lancio in verticale di Oudadess per Chiaria e conclusione rimpallata. Costa non ce la fa e viene sostituito da Raffaldo con l’arretramento di Binotto in difesa. L’avvio di secondo tempo è positivo. Corner di Masuero al secondo minuto e colpo di testa centrale di Daniciuv. Trino in vantaggio al quarto. Assist di Buso e contrasto di Daniciuc con il portiere. La sfera rimane li e il centravanti azzurro la mette dentro: 2-1. Raffaldo conclude a fil di palo al sesto e al decimo gli Orizzonti pareggiano. Contropiede imbastito da Atzeni e concluso da Darelli solo davanti a Pala. Daniciuc viene anticipato dal portiere al nono e Fall sostituisce Buso al 13’. Rovesciata di Chiaria centrale al 14’ e lancio perfetto di Masuero al 17’ che mette Daniciuc nelle migliori condizioni per segnare. Destro masticato addosso a Remus e da un gol sbagliato (clamorosamente) arriva la ripartenza del 2-3. E’ ancora Darelli a punire la difesa azzurra (23’). Il Trino attacca fuori equilibrio e si espone al contropiede degli ospiti. La confusione aumenta quando si fa male anche Masuero, sostituito da Reale. Rissone per Raffaldo al 28’ e miracolo di Pala su una conclusione potente di Praolini. Gli Orizzonti hanno fallito il match-point e pagano con la rete del 3-3 siglata da Chiaria. Il bomber si fa anche male ad un polso e viene portato in ospedale per accertamenti. Al suo posto entra Palazzo (33’). Sette minuti di recupero. Per il Trino due punizioni dal limite. La prima calciata da Daniciuc e la seconda provata da Oudadess. L’occasione per il 4-3 arriva però da corner. De Silvestri calcia a botta sicura ma il pallone viene respinto da un difensore. Sulla palla vagante si avventa Fall che conclude alto sulla traversa da pochi passi. Un pareggio che tutto sommato non deve scandalizzare. La squadra è rimasta per troppo tempo senza i giusti equilibri e si è esposta alle ripartenze degli ospiti. In attacco poi, sono state troppe le occasioni fallite banalmente. Poteva essere la terza vittoria consecutiva, ma così non è stata. Un pareggio che non è da buttare perché partite come questa un anno fa si perdevano tranquillamente.