VITTORIA DEL ROBBIO

Trino (VC) – Sabato 8 settembre, presso il Centro Sportivo Comunale di Trino, si è disputata una serie di gare amichevoli sponsorizzate da “Minerva” (main-sponsor dell’LG Trino). Vi hanno preso parte, oltre agli azzurri padroni di casa, i bianchi della Pro Vercelli, i rossoblu della Valenzana Mado e i granata del Robbio. La categoria era quella dei Giovanissimi 2005. Al termine di un pomeriggio condizionato e caratterizzato dal gran caldo, è stato il Robbio a trionfare, sconfiggendo in sequenza la Pro Vercelli (intervenuta con il team 2006) e la Valenzana Mado. Per i padroni di casa sono arrivate due sconfitte, la prima ai calci di rigore. Ma riavvolgiamo il nastro e partiamo proprio dal match tra Valenzana Mado e Trino. Mister Spartera può contare sull’intera “rosa” a disposizione, con gli inserimenti di Gaye e Bellezza, entrambi classe 2006. La formazione di partenza ricalca un 4-4-2 con centrocampo a rombo. Mantovani tra i pali, Cerrato-Patti-Marocco-Cosenza in difesa, Miceli vertice basso della mediana, Gamra-Giordano a centrocampo, Pancallo dietro le punte che sono Draganescu e Zanoni. Al terzo minuto è proprio Zanoni a scaldare i guanti del portiere ospite che corregge in angolo. All’ottavo il bomber di Ozzano lascia partire un destro che l’estremo difensore della Valenzana non trattiene. Il più lesto è Draganescu che insacca a porta vuota. Il vantaggio regge per pochi minuti. Al 14’ i rossoblu impattano con un pallonetto dalla distanza oggettivamente imparabile. Draganescu ci prova al 16’ (corner) e Gaye-Bellezza entrano al minuto 18. Tiro-cross di Zenoni a lato di un soffio e diagonale difensiva di Cosenza (19’) che salva gli azzurri prima del riposo. Nel secondo tempo il Trino si allunga sul rettangolo di gioco. Sono tante le corse a vuoto e le energie calano vistosamente. Aberqi (dopo un’azione Cosenza-Zanoni) scaglia un destro di potenza verso la porta avversaria, ma la sfera viene fortunosamente rimpallata. Bellezza al volo al decimo conclude centralmente e Diop si esibisce in rovesciata su cross di Zanoni (15’). L’ultimo tentativo è degli azzurri: fuga di Zanoni sulla destra e fucilata respinta dal portiere. Si va ai calci di rigore e il numero uno della Valenzana sarà ancora protagonista. Pancallo, Marocco e Gamra fanno centro, mentre sulle conclusioni di Zanoni e Giordano è più bravo il portiere avversario: 3-4. Nel secondo incontro il Robbio passa per 3-1 nei confronti della Pro Vercelli. Vantaggio iniziale dei granata e pareggio dell’ex Novara e Soccer Spartera, Riccardo Pezeta. Nella ripresa il team della Lomellina dilaga con una doppietta in pochi minuti. Terza gara: Trino-Pro Vercelli. Alcuni problemi di carattere fisico limitano le scelte di mister Spartera, ma il fatto deve far riflettere perché gli azzurri hanno goduto di 40 minuti di pausa, mentre i leoni sono scesi in campo per due gare consecutive. Sembrano venir meno la determinazione, le motivazioni e soprattutto il carattere. Le prestazioni eccellenti di Patti, Cosenza, Gamra, Zanoni e soprattutto Marocco, non bastano per evitare una brutta sconfitta. Non è il risultato a pesare (1-3), ma il modo con cui il Trino non ha praticamente opposto resistenza. Eppure era incominciata bene! Filtrante di Pancallo per Zanoni e conclusione a botta sicura evitata da un’uscita a valanga del portiere. Al settimo Mantovani dice di no a Pezeta e al decimo Giordano serve un assist al bacio per Gaye. Mamadou fa sedere il portiere e gonfia la rete: 1-0. Un minuto e un tiro al volo dalla distanza si trasforma nel punto del pareggio: 1-1. Prima del riposo la Pro passa in vantaggio. Sforbiciata al volo in posizione dubbia di fuorigioco, ma il gesto tecnico è talmente bello e l’amnesia difensiva del Trino è altrettanto orripilante che il gol viene giustamente convalidato. Nella ripresa, al settimo minuto, i bianchi segnano la terza rete sfruttando un pallone perso banalmente dal centrocampo di casa: 1-3. Nel finale Miceli su punizione e Zanoni in contropiede, provano ad accorciare le distanze senza successo. L’ultimo match del pomeriggio esalta ancora il Robbio. Passato in vantaggio per 2-0, il team granata spreca due occasioni macroscopiche prima di concedere il 2-1 alla Valenzana Mado. Gli assalti finali dei rossoblu (con il Robbio sulle gambe) non cambiano il risultato sul sintetico di Trino.

Valenzana Mado-LG Trino-1-1 (8’ Draganerscu, 14’ Valenzana Mado) 4-3 d.c.r.

AS Robbio-Pro Vercelli-3-1

Pro Vercelli-LG Trino-3-1 (10’ Gaye, 11’, 18’ e 27’ Pro Vercelli)

AS Robbio-Valenzana Mado-2-1

Classifica: 1 AS Robbio, 2 Valenzana Mado, 3 Pro Vercelli, 4 LG Trino.

USD LG Trino: Mantovani, Cerrato, Marocco, Draganescu, Patti, Pancallo, Cosenza, Bellezza, Gaye, Miceli (Cap.), Zanoni, Giordano, Mantovani B., Aberqi, Gamra, Ungurianu. All: Spartera.